HomeLa storia

La Storia

Vai alla versione in Italiano

Villa "Cappuccini"

The villa, bought in 1970, was and still is the house of the proprietor of the Cappuccini Hotel in Amalfi; a historic name among Italian hotels, and one which was considered for many years to be one of the ten most famous hotels in the world. The Cappuccini Hotel, in the course of more than two centuries, beginning as Hotel “alla Porta della Marina” (at Sea Gate) and later on in the “Canonica di San Pietro” (Saint Peter’s Monastery ), has had as its guests representatives of the most famous European noble families, as well as European and Italian politicians, artists, scientists and Nobel prize winners. The oldest part of the villa was built at the end of the 17th century, as a rural farm-house in a dominant position on the bay of Amalfi, at 220 meters above sea level. In 2008 and 2010 the building was completely restored and renovated in order to make it energy efficient and to create an independent air conditioning/heating system in every room. A staircase with 54 steps links the garden to the Amalfi-Pogerola road. Another staircase with 27 steps, links the garden to the wide terrace (110 sq,m ) in front of the Holiday Home (95 sq,m ); from the terrace there is a beautiful view encompassing the bay of Amalfi from Cape Vettica to Cape d’Orso, and also the opposite coast line from Salerno to Paestum, Acciaroli, Cape Licosa and Cape Palinuro. On a clear day, with a binoculars, you can see the temples of the Greek city of Paestum on the opposite coast. Every room opens onto the terrace through a French window, and every bedroom has a bed or beds, a chest of drawers, bedside table/s, a wardrobe, a private bath room and electric power points; a link to via internet is available for guests. The living room is equipped with a table with six chairs, cupboard, a display cabinet for dishes and glasses and a single sofa bed; the kitchen is equipped with a fridge-freezer, a washing machine, a dishwasher , electric hob and oven. All the furnishings come from the original Cappuccini Hotel: one bedroom has a double bed ( 160 cm wide ) and furniture dating to 1938, while the other bedroom has two single beds dating to 1896 with the insignia of the Knights of the city of Meiningen in Saxony. This honour was awarded to Francesco Vozzi in 1895 by George II Duke of Saxon Meiningen as a reward for the hospitality he received during his holiday in the Cappuccini Hotel in 1893. The furnishings include painted lunettes showing views of Amalfi , dating to 1950. Painted by Mario Avallone of Salerno, they were created as decorations for the windows of the dining room of the Cappuccini Hotel.

Read the English Version

Villa "Cappuccini"

La villa, acquistata nel 1970, è stata ed è tuttora la residenza privata dei proprietari dell’Albergo Cappuccini di Amalfi; un nome storico tra gli alberghi italiani e per molti anni considerato tra i primi dieci alberghi più noti al mondo. L’Albergo Cappuccini in più di due secoli di attività, prima “alla Porta della Marina” poi nella “Canonica di San Pietro”, ha avuto come ospiti i nomi più famosi della nobiltà mittel-europea e del mondo politico europeo ed italiano, artisti, scienziati e premi Nobel. La parte più antica della villa fu realizzata alla fine del 1600 in posizione dominante sul golfo di Amalfi a circa 220 metri sul livello del mare ed ha la struttura muraria tipica di una casa di campagna dell’epoca; è stata completamente restaurata ed ammodernata nel 2008-2010 per renderla conforme ai criteri di efficienza energetica e realizzare un sistema di climatizzazione estate/inverno indipendente in ciascuna stanza. Una scala di 54 scalini porta dalla strada rotabile Amalfi-Pogerola, al giardino della casa. Dal giardino, una scala di 27 scalini conduce al grande terrazzo ( circa 110 mq ), antistante la parte destinata a Casa Vacanze ( circa 95 mq ), dal quale si gode una suggestiva visuale del golfo di Amalfi, dal Capo di Vettica a Capo d’Orso, e della costa di fronte da Salerno fino a Paestum, Acciaroli, punta Licosa e Capo Palinuro. Nelle giornate limpide, con l’ausilio di un buon binocolo, è possibile scorgere sulla costa di fronte i templi di Paestum. Tutte le stanze si aprono sul terrazzo attraverso balconi a persiana, ed ogni camera da letto è dotata di letti, di comò e comodini, armadio e di un suo bagno interno, di impianti elettrici a norma, ed è possibile il collegamento ad internet. Il living è dotato di tavolo da pranzo per sei persone, una servant, una vetrina per piatti e bicchieri ed un divano trasformabile in letto singolo; la cucina è dotata di frigo, lavatrice, lavastoviglie, fornelli e fornetto elettrici. Tutto l’arredamento proviene dall’Albergo Cappuccini: una delle due camere da letto è matrimoniale ( letto francese di 130 cm di larghezza ) con mobili realizzati nel 1938, l’altra camera da letto è arredata con due letti singoli realizzati ai primi del 1900 con le insegne del Cavalierato della città di Meiningen concesso nel 1895 a Francesco Vozzi dal Duca Giorgio II di Sassonia Meiningen a memoria dell’ospitalità ricevuta durante una sua vacanza ai Cappuccini nel 1893. L’arredamento si completa con una serie di lunette, con vedute di Amalfi, realizzate nel 1950 per la decorazione dei finestroni del salotto e della sala da pranzo dell’Albergo Cappuccini dal pittore salernitano Mario Avallone.

Free business joomla templates